Google Next e l’intelligenza artificiale

Francesco PC Academy di - 19 aprile 2017 in News

E’ ormai ufficiale che Google cerchi sempre più di confermarsi leader nel settore del cloud e sia sempre più orientato verso l’assurdo/incredibile mondo dell’intelligenza artificiale.

Proprio questo è stato il tema del Google Next tenutosi a San Francisco lo scorso marzo.

L’innovazione proposta da google in cifre è pari a 30 miliardi di dollari.

30 Miliardi di dollari è la cifra che Google ha voluto investire per entrare prepotentemente nel settore del cloud computing e machine learning.

Il cloud è il luogo in cui la rivoluzione digitale si sta realizzando”, hanno spiegato Diane Green, Senior Vice President di Google Cloud, e Sundar Pichai, ceo di Google, “e Google Cloud è la naturale espansione della nostra visione, quella di organizzare le informazioni universali e renderle accessibili a tutti”.

Stiamo parlando di Google Cloud Platform (GCP), è il nuovo prodotto con il quale Mountain View vuole sfidare sia Amazon che Microsoft e conquistare il mercato. Siamo all’inizio di una quarta rivoluzione industriale”, ha affermato Fei Fei Lin, Chief Scientist di Google.

Un’affermazione che trova conferme nelle novità presentate al Next 17.

Per quanto riguarda la piattaforma G Suite sono stati potenziati strumenti come Hangout Meet che consentirà di fare riunioni online con 30 persone e connettendosi cliccando direttamente sull’evento in Calendar, mentre con Team Drives viene proposta la gestione semplificata dei file e degli archivi per i Team di lavoro.

Altra enorme novità arriva per quanto riguarda la sicurezza. Si parte dalla proposta di un chip Titan realizzato appositamente da Google in grado di stabilire l’attendibilità dei dispositivi hardware che interagiscono in cloud.  Mentre in ambito DLP, a Next ’17 è arrivata un’API che identifica e nasconde in automatico i dati sensibili in un documento su 40 tipologie di dati sensibili, per favorire la condivisione delle analisi nel rispetto però delle normative sulla privacy.

Per quanto riguarda il settore lavoro cosa può cambiare

Le novità che Google introduce sono davvero molte, i software come G-Suite sono veramente in grado di aumentare notevolmente la produttività delle aziende e dei team di lavoro.

E’ semplicissimo utilizzarli ma non è altrettanto semplice per le aziende impostare e gestire il processo. Dalla creazione degli account al conoscere tutte le potenzialità di questi strumenti.

Proprio per questo le aziende si avvalgono sempre di professionisti o agenzie che gestiscono i loro account G-Suite e tutti gli strumenti che Google mette a disposizione.

Proprio per questo Google ha creato il suo programma di referral , ed è consigliabile specializzarsi nel conoscere e nell’utilizzare gli strumenti di Google da proporre a piccole, medie e grandi aziende.

excel

Share

Promozioni

Potrebbe interessarti



Francesco PC Academy
Francesco: Lavora come freelance, si occupa di Web Design & Marketing, Strategie Digitali, Blogging e docenza. Per PC Academy cura: il tutoraggio dei corsi online Scrittura Creativa e Sceneggiatura; le lezioni in aula sulla creazione del CV infografico e come Presentarsi alle Aziende in modo professionale; la redazione di molti articoli di questo portale.

Commenti