Il sistemista informatico, chi è e cosa fa?

Francesco PC Academy di - 18 gennaio 2017 in News

Il sistemista informatico, chi è e cosa fa?

Si sente spesso parlare di sistemisti informatici, figure professionali in grado di creare reti aziendali o occuparsi della sicurezza dei dati in un’azienda.

Con la tecnologia che diventa sempre più indispensabile per qualsiasi di azienda, il ruolo del sistemista è sempre più cercato.

Ma chi è il sistemista?

Il sistemista è un tecnico che ha conoscenze sia hardware che software.

Il sistemista possiede conoscenze approfondite sul funzionamento e sulle caratteristiche delle architetture informatiche su tutti I livelli della sistemistica, quali l’hardware, il software e le reti.

In sostanza il sistemista è colui il quale è in grado di intervenire su tutti i tipi di problematiche di natura complessa che chi è solo tecnico hardware o tecnico software non può risolvere.

Il sistemista, inoltre, è in grado di indicare, progettare e implementare le soluzioni informatiche piu’ adatte a soddisfare esigenze complessse che riguardano realtà aziendali di dimensioni elevate come grandi reti locali e geografiche, infrastrutture server, sistemi integrati e sistemi distributi.



Un sistemista però, oltre a conoscenze tecniche deve essere in grado di capire la realtà aziendale nella quale deve operare, aggiornandosi di continuo sulle nuove tecnologie.

Un sistemista infatti deve saper progettare soluzioni pensate ad hoc per ogni evenienza e tener conto di requisiti fondamentali relativi alla sicurezza informatica, all’affidabilita e alle prestazioni del sistema le cui complessità aumentano in funzione della dimensione del progetto.

Le tecniche utilizzate riguardano tematiche quali sistemi di ridondanza, sistemi di bilanciamento di carico, sistemi di clustering, sistemi di controllo d’accesso e sistemi di anti intrusione.

Che competenze deve avere un sistemista?

  • Conoscenza approfondita delle architetture hardware dei computer e delle reti
  • Conoscenza approfondita sui comportamenti dei vari dispositivi hardware
  • Conoscenza approfondita sull’architettura e sulla configurazione dei sistemi operativi
  • Conoscenza approfondita sul funzionamento e sulla configurazione delle reti informatiche
  • Capacità di diagnosticare e risolvere problematiche complesse che coinvolgono diversi aspetti del sistema informatico trattato
  • Capacità di progettare ed implementare soluzioni software adatte a sistemi informatici articolati o di grandi dimensioni
  • Conoscenze approfondite delle problematiche di perfomance e di sicurezza dei sistemi informatici

Quali sbocchi lavorativi ha?

Il sistemista ha grandi opportunità di lavoro, soprattutto all’ìnterno di realtà aziendali strutturate e di buone dimensioni.

E’ infatti una figura chiave in aziende di ogni dimensioni, poichè di solito è la persona che detiene la conoscenza profonda della rete e dei sistemi in uso all’interno dell’azienda stessa, oltre che dei dati conservati all’interno dei server e degli applicativi aziendali.

I tre principali sbocchi lavorativi per questa figura riguardano le seguenti realtà:

  • Proporsi come IT Manager all’interno di una azienda di medie o grandi dimensioni: quasi sempre gli IT Manager di aziende di ogni ordine e grado sono dei sistemisti o convogliano comunque la gran parte delle loro competenze su questi temi.
  • Proporsi come esperto di reti e sistemi a società che offrono ai propri clienti l’installazione e il supporto di reti
  • Proporsi come freelance a piccoli enti/società private per svolgere attività di installazione, monitoraggio e ampliamento di reti e sistemi
Share

Promozioni

Potrebbe interessarti



Francesco PC Academy
Francesco: Lavora come freelance, si occupa di Web Design & Marketing, Strategie Digitali, Blogging e docenza. Per PC Academy cura: il tutoraggio dei corsi online Scrittura Creativa e Sceneggiatura; le lezioni in aula sulla creazione del CV infografico e come Presentarsi alle Aziende in modo professionale; la redazione di molti articoli di questo portale.

Commenti