Quali saranno le tendenze SEO nel 2017?

Francesco PC Academy di - 23 gennaio 2017 in News, Wordpress

Che tu abbia un blog, un sito aziendale o personale, se vuoi che qualcuno, oltre chi ti conosce già, visiti il tuo sito web, non potrai fare a meno del SEO nemmeno nel 2017.

E questa è un’ottima notizia per chi è un seo specialist o per chi vuole diventarlo.

Però, come ogni cosa che si evolve nel tempo, anche le strategie e i fattori SEO cambieranno nel 2017, anzi a dire il vero alcuni sono già cambiato verso la fine del 2016.

In questo post andiamo a vedere su cosa dovrà puntare un SEO specialist o su cosa non dovrà più puntare. Ovviamente queste non sono le uniche nozioni e tecniche di un posizionamento SEO ma sono solo inerenti al cambiamento che si avrà nell’anno iniziato da poco.

ADDIO POPUP

Sono fastidiosi per tutti, tutti se ne lamentano, eppure vengono ancora inseriti o addirittura richiesti dai clienti.

Sono fastidiosi per tutti perché le finestre popup vanno a disturbare la navigazione di un sito, soprattutto se sono finestre promozionali che si aprono ad ogni pagina e ci costringono a cercare il minuscolo crocino, sinonimo di chiusura della finestra popup.

Bene, google finalmente penalizzerà quei siti che hanno finestre popup che ricoprono  più del 20% della schermata. Questo soprattutto per facilitare la navigazione da mobile, fattore ormai determinante per google considerando che il 74% del traffico proviene da dispositivi mobili.

Non vedono considerati popup da penalizzare quelli contenenti le normative per i cookie e la privacy.

CONTENUTI LUNGHI MA ANCHE CON MENO FREQUENZA

Fino a poco tempo fa, nei miei workshop SEO, ero tenuto a dire ai miei allievi di pubblicare contenuti di almeno 5 paragrafi con frequenza continua. Nel 2017 dovrò continuare ad esortare i miei allievi a pubblicare contenuti lunghi ma a dare priorità a questo piuttosto che alla frequenza. Sì, perché google terrà più conto di quanto gli argomenti trattati saranno approfonditi piuttosto di con quale frequenza sia aggiornato il sito. Certo questo non vuol dire che lo si può aggiornare una volta al mese!



ACCELERATED MOBILE PAGES

L’ho detto poco fa, la priorità di Google è la navigazione da dispositivi mobile perché la maggior parte del traffico proviene da dispositivi mobili. Quindi, soprattutto se utilizzi wordpress ti conviene attrezzarti con appositi plugin che velocizzano la navigazione da mobile.

PRIORITA’ AI CERTIFICATI SSL

WordPress è uno dei CMS più hackerati, i siti web non aggiornati su server poco sicuri sono facile preda per hacker alla ricerca di informazioni e contatti da rubare facilmente. Ecco quindi che nel 2017 i siti con certificati SSL verranno considerati più sicuri e avranno un occhio di riguardo per quanto riguarda il posizionamento.

PAROLE CHIAVE SI’ MA CON MODERAZIONE

Le parole chiave hanno e avranno ancora un ruolo importante ai fini del posizionamento. Ciò che cambia però, è che non avrà più rilevanza la quantità di parole chiave inserite, la cosiddetta “densità di parole chiave.” Sarà importante che il contenuto sia indirizzato alle parole chiave ma non dovrete impazzire a cercare il modo di ripeterle x volte.

LA FORMATTAZIONE DEL TESTO SARA’ SEMPRE IMPORTANTE

Ciò che invece non cambieranno, sono tutti quegli accorgimenti di formattazione del testo, uso dei tag title, alt etc che sono e rimarranno di fondamentale importanza.

Share

Promozioni

Potrebbe interessarti



Francesco PC Academy
Francesco: Lavora come freelance, si occupa di Web Design & Marketing, Strategie Digitali, Blogging e docenza. Per PC Academy cura: il tutoraggio dei corsi online Scrittura Creativa e Sceneggiatura; le lezioni in aula sulla creazione del CV infografico e come Presentarsi alle Aziende in modo professionale; la redazione di molti articoli di questo portale.

Commenti