L’inarrestabile evoluzione di Google

di - 10 maggio 2012 in Web Design

 

Vai alla guida SEO SEM

 

Il motivo per cui Google è il re indiscusso dei motori di ricerca è (anche e soprattutto) perchè l’algoritmo che ne sta alla base cambia continuamente e si adatta al mercato, alla società, alle inclinazioni della rete e alle preferenze del momento, nonchè alle novità tecnologiche (naturalmente!).

La struttura iniziale di Google era a strati, alcuni dei quali aggiornati ad un ritmo più veloce di altri; per aggiornare uno strato poteva essere però necessario analizzare tutto il web, con conseguente notevole ritardo tra il momento in cui le informazioni vengono rese disponibili e la data della loro effettiva pubblicazione.

Per questo fu creato Google Caffeine, progettato non solo per essere più veloce (si parla di centinaia di migliaia di pagine processate in parallelo – per centinaia di migliaia di Gigabyte al giorno) ma anche per analizzare il web in settori più piccoli di volta in volta, in modo da poter fornire risultati più “freschi” e aggiornati.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Accenniamo ad altri interessanti step di evoluzione compiuti da Google, ad esempio il Real Time Search (che ad oggi risulta comunque temporaneamente sospeso). Data l’importanza (come già accennato nel precedente articolo) dei social network, i motori di ricerca non possono certo decidere di ignorarli.  Il principio alla base di Real Time Search è che nei risultati di ricerca vengano incluse informazioni reperite direttamente da conversazioni e status provenienti dai social network, in modo da reperire informazioni aggiornate quasi in tempo reale.

Stesso principio nel Google Social Search, in grado di fornire risultati provenienti dalle proprie Social Circle, previa creazione di un account al quale saranno collegati gli altri account social. Il risultato SERP ancora più accurate e ristrette per “interessi”.

Google Instant invece non è altro che il suggerimento fornito da Google mentre digitiamo una chiave di ricerca, che cerca di prevedere i nostri “desideri”.
Google Instant Preview è stata (un annetto fa) una novità di organizzazione dello spazio nella pagina delle SERP; questa fornisce un’anteprima del sito al quale il risultato di ricerca porta.

Così veloce il cambiamento del web, e alla stessa velocità deve cambiare un search engine!

 

Share

Promozioni

Potrebbe interessarti



Commenti