…e un certa personalità.

di - 30 luglio 2012 in News Tecnologiche, Web Design

Ottenuta la vostra partita IVA e soprattutto capita la vostra partita IVA (non preoccupatevi se non avete compreso proprio tutto alla perfezione, con il tempo afferrerete tutto…anche io vi avvertirò quando ci sarò riuscito), è tempo di battezzare la vostra attività.

Difatti, come una creatura appena nata, anche la vostra azienda deve nascere e crescere con una sua unica personalità.

A proposito del nome, se non specificate diversamente al commercialista che vi registra, la vostra “impresa” si chiamerà come voi; ma se lo desiderate potete, in maniera assolutamente gratuita, auto-battezzarvi (e anche in caso vi siate dimenticati, potete cambiare in un secondo momento). Se vi occupate di grafica per bambini e volete emettere fattura sotto il nome di “Arcobaleno” potete farlo.

Piuttosto carino no? Non questo nome banalissimo, ma il fatto che possiate darvi una denominazione. E questo è il primo passo verso il raggiungimento di una propria personalità professionale.
Come scrive la grandissima copywriter Annamaria Testa:
“Le aziende sono come le persone: diverse per carattere, attitudine, fortuna, stile. Ciascuna esprime se stessa attraverso le cose che produce. Ma ciascuna esprime se stessa anche scegliendo uno specifico modo di discorrere, attraverso la proposta di merci, con il proprio pubblico”.

Quindi tutto deve gridare alla vostra unicità, dal nome al logo ai colori che vi contraddistinguono, dal tono di voce che utilizzate.

Proprio come le persone voi, quando lavorate, siete diversi da tutti gli altri, e come una persona che cambia umore dall’oggi al domani ci sembra un pò..sopra le righe, anche voi dovrete mantenere una certa costanza nel come vi proponete.

Logo, colori, tono di voce sono come il vostro abito preferito, e mentre per le persone è bene portarlo in tintoria di tanto in tanto, per la vostra azienda è meglio che rimanga sempre lo stesso.

Il tono è proprio la voce della vostra professionalità: siete seri e integerrimi? Gradite un pò di ironia? Parlate per metafore? Con un linguaggio evocativo? O siete più inclini alla funzionalità che all’estetica?
Va tutto bene, l’importante è esprimerlo ai vostri potenziali clienti. Voi dovete sapere come siete, loro devono sapere cosa trovano rivolgendosi a voi.

E, naturalmente, visto che in pubblicità e comunicazione non è che esistano proprio regole che non si possono infrangere; sentitevi anche liberi di cambiare, ma con ragione, metodo e…professionalità.

Esploreremo nei prossimi articoli altri dettagli di questi aspetti. Intanto…correte ad aprire una partita IVA. E, se già ce l’avete, perchè non provate a descriverci la vostra personalità (di lavoro!)?

 

Share

Promozioni

Potrebbe interessarti



Commenti