Web Marketing di successo

di - 16 maggio 2012 in Web Design

 

Vai alla guida SEO SEM

 

 

Per strutturare una buona campagna di web marketing che, possibilmente, funzioni pure, è bene non partire senza aver prima considerato e analizzato una serie di fattori; una regola generale per qualsiasi compito o lavoro ci accingiamo a fare.

Dunque, prima di tutto, occorre definire quali sono gli obiettivi e definire una strategia. Cosa si vuole raggiungere? Come e in quanto tempo?

L’analisi della concorrenza è fondamentale per capire come agiscono i nostri “avversari” (commerciali), e non sono quelli esistenti, ma quelli potenziali nel breve termine. Leggere il mercato presente e futuro di rivela un’operazione vitale.

 

 

Dopo aver captato i bisogni della clientela, si deve procedere ad una sua segmentazione, per poter fornire ad ogni target di riferimento un valore aggiunto ed avere così un vantaggio competitivo rispetto ai concorrenti. La segmentazione può essere effettuata sulla base di fattori demografici (per esempio la nazionalità o il sesso), geografici (città, regione, ecc) o anche sociali, economici, culturali, attitudinali.

Individuati i segmenti del target, occorre decidere a quale di questi segmenti rivolgersi. Si può optare per una comunicazione mirata e quindi “personalizzata” sulla base di quei fattori individuati, oppure più generica, che offra servizi o prodotti di base e che sia basata principalmente sul rapporto value for money (qualità/prezzo).

Occorre poi calcolare attentamente i rischi relativi all’investimento e posizionare correttamente il proprio sito aziendale, per renderlo comunicativamente efficace, semplice e diretto, e far sì che il suo messaggio, il suo contenuto e la sua grafica siano in linea con l’immagine aziendale. Potrà cosi essere valutato il ROI, cioè il ritorno sull’investimento di marketing, per verificare se le nostre azioni hanno portato a utili o perdite di denaro.

La pianificazione corretta di web marketing porta ad un potenziale ROI positivo, per il quale è altresì importante il tasso di conversione (vale a dire la percentuale di visitatori che non lasciano il sito aziendale immediatamente, ma convertono l’attenzione suscitata in una richiesta d’informazioni o in un acquisto vero e proprio). Per poter avere un discreto tasso di conversione molto importante la costruzione di una adeguata landing page.

 

Fare marketing sul web vuol dire anche prevedere streaming audio/video con contenuti di qualità, presenza su social network e acquisti di spazi pubblicitari su di questi, e-mail marketing, viral marketing, mobile marketing.

Superfluo infine dire che un cliente fidelizzato e soddisfatto di norma diffonde “naturalmente” i contenuti e i servizi dell’azienda con le sue cerchie sociali (anche reali! non solo quelle di Google Plus!). I feedback positivi sono il cuore della crescita di un’azienda su internet, e per questo è importante puntare su tutto ciò che segue:

 

-Pubblicità online

-Pubblicità offline

-Muticanalità

-Pubbliche relazioni

-E-mail marketing

-Direct Marketing

-Analisi delle utenze e flusso di visitatori (Google Analytics)

 

Share

Promozioni

Potrebbe interessarti



Commenti