Non basta il Visual Composer per essere Web Designer

Francesco PC Academy di - 10 maggio 2017 in News, Web Design, Wordpress

Quante volte sentiamo presunti professionisti che forniscono siti web a prezzi irrisori perché fatti con WordPress + Visual Composer su un Template acquistato (o alla peggio scaricato).

Non è, e non vuole essere, un post polemico ma un post costruttivo verso chi vuole diventare un web designer e chi sta cercando dei professionisti per realizzare un sito web.

Cos’è il Visual Composer?

Per chi non lo conoscesse Visual Composer è un plugin per WordPress che consente di realizzare pagine web senza scrivere righe di codice ma semplicemente utilizzando metodi come drag&drop.

Potenzialmente un ottimo strumento ma non può bastare a realizzare siti web professionali.

Perché non si possono realizzare siti professionali con il visual composer?

Non è che non si possono realizzare siti web professionali con il visual composer ma non è possibile farlo solo con il visual composer.

Vediamo il perché.

La prima motivazione (basterebbe questa per farti rinunciare all’idea di diventare un web designer con l’intento di realizzare siti con il solo visual composer) è quella che poi per andare a personalizzare il css o eventuali problematiche di visualizzazione (soprattutto da mobile) è necessario andare a intervenire tramite codice css o html. Quindi è molto consigliabile essere pratici almeno di HTML e CSS3 anche se ci andrei ad aggiungere PHP.

E potete stare certi che richieste da parte dei clienti, anche minime, ci sono praticamente sempre. Quindi fareste una brutta figura a non poterle esaudire.

La seconda motivazione riguarda le performance del sito web. Creare pagine web con un page builder come il visual composer significa scrivere tante righe di testo inline, quindi con funzioni che si ripetono costantemente. Questo comporta dei siti non molto performanti a livello di SEO e velocità .

La terza motivazione riguarda la sicurezza. Il visual composer è un plugin a pagamento che va aggiornato. E’ utilizzatissimo e infatti l’anno scorso, tantissimi siti realizzati con il visual composer non aggiornato, sono stati vittime di hackeraggio. Bisogna essere in grado di applicare tutte le norme di sicurezza su un sito web prima di metterlo online.

Quindi il visual composer non va utilizzato?

Il visual composer è uno strumento utilissimo ma che non vale la qualifica di web designer e soprattutto che va utilizzato con criterio.

Nel senso che può essere utilizzato per velocizzare il lavoro ma che bisogna essere in grado di scrivere righe di codice lì dove è necessario, in grado di ottimizzare il codice realizzato dal visual composer.

web-design

Share

Promozioni

Potrebbe interessarti



Francesco PC Academy
Francesco: Lavora come freelance, si occupa di Web Design & Marketing, Strategie Digitali, Blogging e docenza. Per PC Academy cura: il tutoraggio dei corsi online Scrittura Creativa e Sceneggiatura; le lezioni in aula sulla creazione del CV infografico e come Presentarsi alle Aziende in modo professionale; la redazione di molti articoli di questo portale.

Commenti