Google Plus: il nuovo social network

Francesco PC Academy di - 11 luglio 2011 in Altro

Dopo i fallimenti di Buzz, Wave, Google sembra aver tirato fuori un prodotto molto valido per cominciare la scalata su Facebook. Un nuovo social network per molti aspetti molto simile al colosso creato Mark Zuckerberg con alcune singolarità in più per tentar di aver la meglio ma anche con qualche pecca non da poco.

Facciamo un itinerario per capire meglio le caratteristiche del nuovo Google Plus:

Prima cosa, come già è stato fatto con grande successo per Gmail,  per accedere a Google Plus c’è bisogno di un Invito. Infatti una volta aperte le iscrizioni, un numero spropositato di persone ha iniziato a invadere questa nuova realtà e così Google ha deciso di fermare le iscrizioni e di far accedere solamente attraverso un invito. Un ulteriore carta che potrebbe risultare vincente visto che incrementa la curiosità di chi non può ancora iscriversi.

Una volta fatto l’accesso, ci si ritrova di fronte una sensazione di “l’ho già visto”. Infatti la home del nostro account è esattamente uguale a quella di facebook con qualche differenza di colori e l’unica cosa in più della possibilità di condividere la proprio posizione geografica.

Il Profilo, vocabolo che ormai porta la mente di tutti a Facebook, senza descrivere le funzioni già note a tutti, praticamente uguali, vediamo l’unica vera differenza: il pulsante +1. Su facebook possiamo mettere il famigerato “mi piace” sui post, i link che più ci colpiscono, su Google Plus, invece, tutti gli elementi sul quale è stato cliccato “+1” finiscono in un’apposita pagina del profilo e vengono evidenziati agli amici agli amici che vi cercheranno.

La Chat-Video è uno dei cavalli di battagli con i quali Google Plus vuole superare Facebook. Direttamente dal sito è possibile fare una video chat invitando fino a un massimo di 10 amici. In questo modo sarà possibile vedere video da youtube insieme, scriversi o fare videoconferenze. Una vera chicca! Molto divertente e che non esiste ancora su altri social network.

Un’altra differenza è relativa alla funzione Spunti; con questa funzione ogni utente potrà selezionare un proprio interesse, passione e ricevere tutte le notizie relative a essa.

Per quanto riguarda le Notifiche Google utilizza tutti i suoi mezzi a disposizione (Gmail, Google doc. etc), e ricevere aggiornamenti non sarà certo un problema. Sarà possibile essere sempre aggiornati senza essere sul social network.

Passando invece a una delle funzioni che ha fatto spopolare Facebook, il tag nelle foto, su Plus non ci sono grandi rivoluzioni né innovazioni. E’ possibile vedere le foto dei propri amici in unica pagina, sicuramente graficamente molto utile ma non è uno stravolgimento del modo di condividere le proprie foto.

 

Le Amicizie e la Privacy: qui Google ha voluto realizzare una via di mezzo tra Facebook e Twitter. Infatti sul primo è necessario richiedere l’amicizia a una persona per poter interagire con essa e vedere il suo profilo, nel secondo invece si sceglie di seguire una persona e si vedono le notizie che essa condivide. In Plus, invece, si decide quale contatto aggiungere e lo si aggiunge a Cerchie di amici. Le cerchie non sono altro che una suddivisione in gruppi dei propri amici, ci sarà la cerchia parenti, ufficio, amici, calcetto (per esempio, poi ognuno li suddivide e li nomina a secondo delle sue esigenze). Quando pubblichiamo qualcosa sul nostro profilo decidiamo con quali cerchie o cerchia condividerla.

 

 

Insomma la sfida tra Plus e Facebook può cominciare, difficile fare un pronostico. Sicuramente la prima impressione quando si entra su Plus è “l’ho già visto”, quindi ci sarà chi non vorrà smuoversi da Facebook, oppure chi, e saranno molti, li vorrà avere tutti e due. Di peculiarità esclusive Plus fondamentalmente ha dalla sua la video-chat che, anche se Facebook sta correndo ai ripari, per ora sembra la vera innovazione.

Staremo a vedere.

 

Share

Promozioni

Potrebbe interessarti



Francesco PC Academy
Francesco: Lavora come freelance, si occupa di Web Design & Marketing, Strategie Digitali, Blogging e docenza. Per PC Academy cura: il tutoraggio dei corsi online Scrittura Creativa e Sceneggiatura; le lezioni in aula sulla creazione del CV infografico e come Presentarsi alle Aziende in modo professionale; la redazione di molti articoli di questo portale.

Commenti