Scrivere un CV, GUIDA. Critiche al Formato Europeo

di - 7 marzo 2012 in Altro

Vai alla guida Grafico/Web Designer Freelance

 

Non tutti apprezzano un CV scritto secondo il formato europeo, e alcune critiche vengono mosse a questo modello. L’importante, in questo caso, è naturalmente cosa ne pensano le aziende, perchè il giudizio dei singoli non ci fa certo trovare lavoro o meno.
Si può sicuramente dire che il cv europeo sia quello alle aziende più familiare. Avendo una struttura standard l’esaminatore può facilmente trovare le informazioni a cui è interessato per operare una prima selezione dei candidati.

Ciò che forse può far storcere il naso è la potenziale lunghezza. Troppe pagine per scrivere tutte le esperienze lavorative o formative, troppe date, troppe righe! Non più di un minuto è dedicato generalmente a un singolo CV, quindi trovarsi per le mani “quaderni” da sfogliare umanamente scoraggia anche il più imparziale degli esaminatori. Chi ha poche esperienze di lavoro può forse trarre giovamento dal layout dell’Europass, perchè 1/3 della pagina è praticamente bianco di default senza spazio per la compilazione. In proporzione quindi poche esperienze risultano “riempire” molto spazio! D’altra parte chi invece ha una discreta esperienza alle spalle trova difficile condensarla e allo stesso tempo dimostrare le proprie abilità e competenze acquisite, magari con molti sacrifici.

Inoltre un potenziale punto di forza spesso si riduce in un appiattimento dell’originalità individuale; l’Europass infatti prevede alcune aree in cui vanno scritte le proprie competenze e attitudini, in particolare:

-competenze sociali

-competenze organizzative

-competenza tecniche

-competenze informatiche

-competenze artistiche
Ciò potrebbe far apparire tutti come tanti cloni. Spesso magari si liquida la sezione competenze sociali con un generico “attitudine al lavoro di gruppo”, senza specificazioni, commenti personali, motivazioni di quanto espresso.
Dall’altro lato questo “appiattimento” offre anche l’opportunità di emergere a quanti invece si vogliono impegnare leggermente di più a sottolineare i propri punti di forza, che possono comprendere benissimo l’attitudine al lavoro di gruppo, ma motivandoli e rendendoli veri e credibili.

 

 

Leggi anche:

Quale modello?
Consigli per la compilazione del proprio CV Europass
Altri modelli di CV
Lavoro diverso, CV diverso
Esagerare. Cosa può succedere

 


Share

Promozioni

Potrebbe interessarti